Nihil est in intellectu quod non sit prius in sensu”
(Non c’è nulla nella mente che prima non sia stato nei sensi)

Tommaso d’Aquino

About

La nostra esistenza lascia segni evidenti: relazioni, proprietà, mestieri, ricordi, segreti. Lasciamo tracce nel mondo, e il mondo le lascia in noi. Tracce si propone di indagare il rapporto tra ambiente e identità, attraverso un’installazione generata dal pubblico per accumulo di segni e materiali. Scegliamo un luogo per trasformarlo in uno spazio di attività, ascolto e riflessione sul rapporto tra l’identità dei luoghi e quella dei suoi abitanti. In linea con la nostra pratica artistica, creiamo le condizioni perché le cose possano accadere, lasciando al pubblico un ruolo attivo sia nella pratica performativa che nell’apporto di pensiero. Parte integrante del progetto sono interventi di specialisti e ricercatori, spaziando dall’urbanistica e dalla psicologia sociale alla psicogeografia.

Team artistico

ideazione e conduzione // Matteo Lanfranchi
assistenza artistica // Laura Dondi
sound design // Roberto Rettura

 

Produzione

organizzazione // Isadora Bigazzi
foto e video // Martina Rosa
produzione // Effetto Larsen, Reverb, col sostegno di festival Periferico

Tracce è uno spin-off di After: dispositivi analoghi sono declinati a un diverso oggetto di indagine, generando uno spazio costellato di frammenti delle identità di tutti i partecipanti.